il CPP

Che cosa è il Consiglio Pastorale Parrocchiale

Gli avvisi in Chiesa ricordano periodicamente a tutti che esiste il Consiglio Pastorale Parrocchiale (CPP). L’obiettivo di questo intervento, e degli altri interventi che seguiranno nei prossimi numeri dell’informatore, è di spiegarne la funzione, condividere gli obiettivi, e informare dei temi trattati.

Molti degli stessi consiglieri, dopo vari anni di Consiglio Pastorale Parrocchiale, non sanno dare una risposta esauriente su cosa sia. Le persone che hanno una esperienza pluriennale hanno potuto riscontrare varie dinamiche: riunioni accademiche, profondi ragionamenti, belle riflessioni che però non sempre si traducono in pratica, oppure giornate di lavoro perse per piccole iniziative, o ancora poveri suggerimenti a gruppi di operatori pastorali che non sanno cosa farsene perché conoscono la realtà in questione molto meglio rispetto ai consiglieri.

In realtà il centro e il motivo stesso dell’esistenza di quest’organo (obbligatorio per la legge ecclesiale) è quello di essere esperienza di comunione strumento operativo perché la vita della parrocchia abbia una maggiore unitarietà; di aver cura che la nostra diventi una comunità sempre più accogliente, dove nessuno, interno o proveniente dall'esterno, si senta escluso.

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale ha visto negli anni dopo il Concilio, un aumento della consistenza e un significato sempre più rilevante. La Chiesa è una realtà di comunione e di corresponsabilità (47° sinodo diocesano) e quindi ogni battezzato con la propria specifica vocazione è chiamato a dare il proprio contributo per la creazione della comunità cristiana. La parrocchia è la forma privilegiata della presenza della Chiesa (47° sinodo diocesano) e il Consiglio Parrocchiale ne è una sua espressione.

La ricerca della condivisione e della comunicazione all'interno della comunità non riveste tanto l'aspetto organizzativo o efficiente della gestione della Parrocchia, elementi che probabilmente potrebbero essere più vantaggiosamente sviluppati da  

 

una manciata di addetti ai lavori, quanto piuttosto l'essenza stessa della comunità cristiana: "Il problema della comunione ecclesiale non è un problema di maggiore efficienza; è una scelta di vita che nasce dal nostro essere cristiani, nasce dalla comunione stessa della TRINITÀ’ (C.M. Martini).

In questa prospettiva trovano una precisa collocazione suggerimenti pratici o piccole idee di miglioramento per le varie iniziative: una funzione volta a migliorare la comunicazione tra le varie realtà, ma soprattutto può avere piena espressione la funzione del consigliare nell’ambito ecclesiale.

“Il consigliare non è un atto puramente intellettuale, è un atto misericordioso che tenta di guardare con amore l'estrema complessità delle situazioni umane concrete e il decidere nella Chiesa ha lo scopo di configurare sempre meglio il volto del suo Signore”.

Il primo anno di questo consiglio ha visto emergere chiaramente questa dimensione di comunione della comunità: laici e consacrati capaci di stringere relazioni profonde, permeate da una grande stima reciproca e magari con una nota umoristica che rende più piacevole e leggero lo stare insieme.

Il tema di quest’anno 2013-2014 sarà una riflessione sulla Pastorale Famigliare della Parrocchia.

Saranno costituite sei commissioni miste, cioè con persone anche esterne al CPP, e ognuna approfondirà un ambito specifico: battesimi, pastorale 0-7 e asilo, oratorio e iniziazione cristiana, corso fidanzati, gruppi famigliari, anziani e ammalati.

Ogni commissione preparerà un documento da portare poi all’attenzione di tutti: conterrà l’analisi della situazione attuale, del contesto che ci circonda e una proposta di miglioramento.

Non sappiamo se da questa attività conseguiranno cambiamenti e miglioramenti apprezzabili, lo speriamo ma non ne possiamo essere certi. Si tratterà però senz’altro di un’occasione per confrontarci e conoscerci meglio e, facendo questo, di contribuire a creare una maggiore comunione.

Una preghiera perché questo lavoro porti i frutti della carità di Cristo.

Marco

Per saperne di più sul 47°Sinodo Diocesano ci si può collegare a http://www.chiesadimilano.it/chisiamo/la-scheda/sinodo-47esimo

Per informazioni, suggerimenti e proposte al Consiglio Pastorale Parrocchiale si può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.