arte al Suffragio:

i dipinti

 


Trittico dell'Addolorata

opera di Eugenio Cisterna (1915)
collocato all'altar maggiore del Chiappetta

Trittico altar maggiore

annunciazione

Annunciazione

olio su tela
Scuola lombarda del '600


Vergine Assunta

olio su tela
Scuola lombarda del '600

Vergine assunta

Deposizione

Deposizione

olio su tela
Scuola lombarda del '600


Lapidazione di S.Stefano

olio su tela
Scuola lombarda del '600

Lapidazione

Martirio

Martirio di S.Giovanni Battista

olio su tela
Nuvolone - Scuola lombarda del '600


Natività

olio su tela
Scuola lombarda del '600

Natività

Nascita di Gesù

Sacra Famiglia

olio su tela
Scuola lombarda del '600


Adorazione dei pastori

olio su tela
Scuola lombarda del '600

natività

nozze di Cana

Nozze di Cana

olio su tela
Scuola lombarda del '600





LA VIA CRUCIS
Le quattordici stazioni sono disposte lungo il perimetro della navata sinistra e della navata destra.

E' senza dubbio una delle opere di più alto profilo artistico tra quelle conservate in S. Maria del Suffragio. Realizzata nel 1932-33 da Aldo Carpi, allora titolare della cattedra di pittura all'Accademia di Brera, consente di ripercorrere, attraverso i quattordici quadri della pratica devozionale, gli episodi salienti della Passione di Cristo. Il 24 febbraio 1933, dopo una prima esposizione pubblica nell'ambito di una personale dell'autore alla Galleria Pesaro di via Manzoni, i dipinti vennero collocati in chiesa. Notevole fu lo scalpore suscitato dalla loro installazione perché, contrariamente alle tendenze figurative del tempo, ancora appesantite da schemi ed effetti barocchi, i quadri presentavano (e tuttora presentano) una disarmante essenzialità: pochi elementi significativi, nessuna di quelle divagazioni o indulgenze descrittive tanto care alla pittura del ventennio. Questo rifiuto di qualsiasi convenzionalità nasceva probabilmente da una profonda spontaneità, dalla sincera, effettiva partecipazione alla sofferenza che è tipica della tradizione figurativa lombarda. Tema dominante dell'intera composizione è la Croce: anche nella prima e nella decima stazione, dove fisicamente non appare, essa è allusivamente richiamata dall'atteggiamento delle braccia del Cristo.

Gesù in croce

Aldo Carpi (1932-33)
Stazione della "Via Crucis"

Crocifissione

qcarpidep.jpg (41K)

Deposizione
(particolare)

Aldo Carpi (1932-33)
Stazione della "Via Crucis"


 

Tutte le immagini,con buona definizione, del grande ciclo pittorico della Via Crucis:
 
Aldo Carpi - Via Crucis

arteINDIETRO HomeHome