riga

un secolo di parroci al Suffragio



don Marco Ferrari

E' nato a Bergamo il 27 novembre 1932 ed è stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1959.
Sarà dagli inizi del suo ministero impegnato presso il Seminario di Saronno prima come Vice Rettore e dal 1963 come Rettore. La sua prima esperienza parrocchiale è a Osnago dove nel 1972 viene nominato parroco.
Nel giugno 1981 fa il suo ingresso solenne, don Ferrari come parroco, in Santa Maria del Suffragio ma vi rimarrà poco perché nel 1983 viene nominato Vicario Episcopale per la Zona di Milano (anche Lui!) e Protonotorio Apostolico.
Il 18 ottobre 1987 è ordinato Vescovo Ausiliare dell'Arcivescovo di Milano e attualmente svolge la sua missione di Vicario Episcopale per la Zona di Varese alla quale è stato assegnato nel 1991.

FACCIAMO MEMORIA
Troppo breve il tempo che ha trascorso al Suffragio e tanti i problemi che ha dovuto affrontare dopo quasi un anno di vacanza della prevostura per poter mettere mano a nuovi lavori di arricchimento materiale della chiesa. In lui è stato prevalente il desiderio di arricchire ciascuno di noi, prima di qualsiasi altra cosa, forse presago del suo "passaggio" tra noi.
A lui va ascritto il merito di aver dato nuova fiducia ad una comunità che si sentiva un po' "persa", disorientata dopo l'improvvisa scomparsa del "vulcanico" don Ghetti, riconducendola all'unità comune attraverso la preghiera, il silenzio. Non era difficile vederlo raccolto nel coro, prima o dopo le funzioni liturgiche, a pregare.
In tutti rimane viva la serenità, che non nascondeva la preoccupazione e la fermezza con la quale si rivolgeva ai parrocchiani rendendoli compartecipi di problemi e gioie.


riga
Pagina precedente Inizio pagina Pagina seguente